CONDIVIDI
Macchina per il pane: quale scegliere

Protagonista della nostra alimentazione, il pane è un alimento unico per accompagnare le pietanze e con cui si preparano piatti unici. Un tempo le nostre nonne lo preparavano in casa, poi i ritmi della vita sono diventati più frenetici e questa tradizione si è persa. Da quando gli italiani hanno riscoperto il gusto degli alimenti fatti in casa, hanno iniziato ad impastare il pane e a sfornare deliziose pagnotte. Tutto merito degli elettrodomestici che semplificano il lavoro tra cui la macchina per il pane.

Che cos’è la macchina per il pane?

Le dimensioni e l’aspetto ricordano quelli di una friggitrice ma le funzioni sono diverse. La macchina del pane è un piccolo forno che impasta, fa lievitare e cuoce il pane. Senza troppi sforzi e con un piccolissimo costo si può portare in tavola un alimento genuino. Potrete avere pane fresco anche nei giorni di festa, quando il panettiere è chiuso. Calcolare il consumo della macchina del pane non è semplice, dipende dalla potenza e dal tipo di pane che si sceglie di preparare. Secondo alcune ricerche il costo è di circa 0,30 centesimi (calcolato in base al consumo di corrente all’ora).

Come funziona la macchina del pane?

Utilizzare la macchina del pane è un’operazione così semplice che potrebbe farlo anche un bambino (con la supervisione di un adulto!). Dopo aver inserito tutti gli ingredienti la macchina si aziona per la fase di preriscaldamento. Alcuni modelli hanno anche la funzione di avvio programmato per trovare il pane caldo appena tornate a casa. Dopo il preriscaldamento inizia la fase dell’impasto con una o più fasi di lievitazione e l’aggiunta di altri ingredienti, infine di passa alla cottura con diversi livelli per scegliere il tipo di doratura. Ci sono diversi vantaggi legati all’introduzione di questo elettrodomestico in cucina, il primo è che in caso di allergie e intolleranze si può preparare il pane adatto. Queste macchine infatti funzionano con tutti i tipi di farina.

Qual è la differenza con l’impastatrice?

Sono tanti gli strumenti che abbiamo in cucina e molti tendono a fare confusione tra la macchina del pane e l’impastatrice. In verità hanno funzioni simili ma la macchina per il pane impasta e cuoce in maniera autonoma, l’impastatrice serve solo per impastare il pane (anche se ha diverse funzioni tra cui montare, sbattere e tritare). I due elettrodomestici oltre ad avere funzioni differenti non hanno lo stesso prezzo, quindi vi conviene capire qual è l’utilizzo che ne farete prima di acquistarli.

Macchina del pane: i modelli migliori

La scelta della macchina per il pane dipende dalle proprie esigenze ancora prima del budget a disposizione visto che si tratta di un vero e proprio investimento. I modelli base partono da 1 kg poi ci sono quelli di quantità superiore. Un pezzo di pane preparato con una buona macchina può durare anche 5 giorni conservato in dispensa all’interno del sacchetto. Tra i modelli più affidabili e con le migliori recensioni ci sono i seguenti:

  • Moulinex OW6101 La macchina del pane più apprezzata sul mercato. È silenziosa e rapida, due qualità non indifferenti. Moulinex è un marchio affidabile e anche per questo prodotto ha dato il massimo. La macchina consente di programmare la preparazione e consente di scegliere la doratura. L’oblò trasparente vi permette di seguire le fasi della lavorazione e sul display viene indicato il tempo della cottura. Ha 16 programmi e una capacità di 1,5 kg di impasto. Il prezzo è di circa 130 euro.
  • Imetec 7815 Zero Glu Con questa macchina si possono preparare pane e dolci senza glutine fragranti e golosi. Ha 20 programmi diversi tra cui quelli senza glutine e quelli dietetici. Oltre al classico pagnottone potrete realizzare ciabatte e panini e nella confezione è incluso un ricettario. La capacità è di 1 kg e il costo sul mercato al momento è di 150 euro circa.
  • Kenwood BM350 La macchina che cuoce il pane a cottura ventilata e garantisce maggiore croccantezza. Lavora a bassa potenza e consuma pochissimo, inoltre si possono preparare diverse pezzature di pane da 500 gr, 750 gr e 1 kg. Ha 14 programmi per impasti tradizionali e speciali e si può programmare sino a 12 ore prima, per trovare pane caldo e fragrante su cui spalmare la confettura al mattino. Il prezzo è di 125 euro circa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.