giovedì , Luglio 25 2024
Coppa di testa alla romana

Prodotti tipici laziali, uno “scrigno” di sapori da tutelare

Il Lazio vanta un patrimonio agro-alimentare davvero ampio. La particolare commistione di clima, tecniche e tradizioni tramandate di generazione in generazione permette la produzione di formaggi e salumi che rilasciano all’olfatto e al palato profumi e sapori unici e inimitabili.

Tra le eccellenze tipiche laziali i prodotti caseari occupano sicuramente un posto d’onore. Frutto del know how di piccole/medie aziende spesso a conduzione familiare, che portano avanti antiche tradizioni, metodi di lavorazione e conservazione che consentono di esaltare al meglio tutte le proprietà organolettiche di ogni formaggio. Tra i più famosi formaggi laziali ricordiamo il pecorino di Picinisco DOP, il Caciomagno, il Conciato di San Vittore e il Fiore di Rocca.

Alcuni di questi formaggi hanno rischiato di scomparire per sempre dalle nostre tavole. Tra questi c’è certamente il Conciato di San Vittore, un formaggio antico che attualmente rientra nei prodotti caseari PAT, ma che ha rischiato di sparire a causa della crisi economica e della perdita di biodiversità. La lavorazione di questo cacio, tipico dell’area del basso Lazio, risale ai Sanniti e prevede l’impiego di solo latte ovino proveniente da pecore di razza cornisana, lasciate pascolare a circa 1400 metri di altitudine. Le caratteristiche del latte impiegato donano al formaggio un gusto particolare, che avrebbe potuto restare sconosciuto alle generazioni future.

Per tutelare quei gusti e quei profumi che fanno parte dell’immenso patrimonio del Lazio e i piccoli produttori, e contribuire a farli conoscere in tutta Italia, è nato nel 2006 DOL – Di Origine Laziale.

DOL (Di Origine Laziale): selezione salumi e formaggi tipici del Lazio

Le piccole aziende dell’enogastronomia laziale custodiscono autentici “scrigni” di sapore che vedono, insieme a prodotti caseari dal gusto unico e inconfondibile, anche pregiati salumi. Pur essendo custodi di quei tesori di inestimabile valore, i piccoli produttori spesso non hanno la forza economica necessaria per competere con un processo di globalizzazione dei mercati che rischia di condurci a una standardizzazione dei sapori.

Ed è proprio per salvaguardare i prodotti del territorio che nasce DOL, impegnato a far conoscere e fruire i prodotti del territorio, ma anche salvaguardare le piccole aziende artigiane dell’enogastronomia del Lazio. Nella selezione di prodotti di origine laziale DOL è possibile trovare salumi, formaggi, carni, pasta, olio Evo, prodotti da dispensa, vini e alcolici strettamente legati al territorio.

Oltre ai già citati prodotti caseari troviamo un’ampia selezione salumi, che comprende prodotti provenienti dalla macellazione dei suini autoctoni dei Monti Lepini e Reatini, rarità come il guanciale, il Lardo di Mangalica e il salame Falisco.

Le specialità dell’enogastronomia laziale proposte da DOL comprendono anche una selezione di olio EVO, melanzane, peperoncini ripieni, carciofi e asparagi, oltre che olive, miele e marmellate. Non mancano neppure i legumi tipici della zona, come i fagioli del Purgatorio di Gradoli, il Cece del Solco dritto di Valentano e le antiche lenticchie di Onano. Per accompagnare i prodotti tipici sulle nostre tavole è poi disponibile una vasca scelta di  vini DOCG,  IGP e IGT laziali, oltre a grappe e liquori da concedersi al termine di un pasto che abbia saputo deliziare anche i palati più esigenti con i sapori e i profumi tipici del Lazio.

About Redazione

Blogger e freelance , amante dell'alimentazione corretta e il vivere sano, gestisco il portale con l'aiuto dei colleghi esperti del settore Alimentazione.

Leggi anche

cibo biologico

Mangiare solo prodotti biologici, ecco i vantaggi

Mangiare cibi biologici sta diventando sempre più popolare, poiché sempre più persone vogliono assicurarsi di …