giovedì , Dicembre 12 2019
Home / Alimentazione / Come scegliere il vino a tavola
scegliere il vino

Come scegliere il vino a tavola

Il vino giusto a tavola è fondamentale per poter apprezzare ancora di più il gusto di alcuni piatti particolari. Non sbagliare abbinamento tra vino e cibo è una regola essenziale che tutti conosciamo. Ma come sapersi regolare in maniera precisa per non commettere errori? Gli esperti suggeriscono alcune regole da seguire in particolare, perché, come si può facilmente intuire, sbagliare vino potrebbe rovinare anche il più gustoso dei pranzetti o la più romantica delle cene. Ma vediamo nei dettagli come fare a non sbagliare e come abbinare il vino a seconda dei pasti o dei piatti che vengono serviti a tavola.

Vino dolce per piatti dolci

Un vino dolce gustoso, da conservare tramite gli accessori per il vino che propone Showine, potrebbe andare bene da abbinare al dessert. A questo proposito non ci sono regole da seguire, se non quella che vuole un abbinamento di un prodotto dolce ai dessert che vengono serviti a fine pasto.

Spumanti dolci, moscati, passiti o vini bianchi dal gusto amabile: tutti stanno bene da gustare insieme al dolce che viene servito per concludere il pranzo o la cena.

Come abbinare il vino alla carne

La regola comune che tutti conosciamo è quella che vuole l’abbinamento della carne al vino rosso. Non è detto però che sia sempre così, perché l’abbinamento del vino giusto può avere anche delle eccezioni che indubbiamente bisogna conoscere per non commettere errori, quando serviamo un secondo di carne o quando al ristorante prendiamo un piatto unico proprio a base di carne.

Infatti non bisogna per forza abbinare un vino rosso. Se consumiamo carni bianche o cacciagione, va bene anche il gusto reso dal vino bianco.

Inoltre da non dimenticare i formaggi. Se scegliamo dei formaggi leggeri e freschi, non troppo ricchi di sale, anche il vino bianco potrebbe fare la differenza.

Vino da abbinare al pesce

Col pesce di solito si abbina un vino bianco dal gusto particolarmente soave, che sappia sposarsi perfettamente con un piatto a base di ingredienti di mare. Anche in questo caso, però, come già abbiamo visto per la carne, ci possono essere delle eccezioni.

Se si consuma del pesce molto saporito e molto condito, potremmo scegliere anche un vino rosso.

Il vino da abbinare ai piatti speziati

Veniamo adesso all’argomento dei piatti speziati, sempre più in voga specialmente nella tendenza culinaria contemporanea. Spesso si preparano delle pietanze che si richiamano direttamente alla tradizione della cucina orientale, che appunto fa un largo uso di spezie.

In questo caso bisognerebbe utilizzare dei vini che abbiano un residuo zuccherino. Questi ultimi sono ideali anche da abbinare a piatti particolarmente piccanti, che fanno un uso largo del peperoncino.

Vino per la pasta al pomodoro

La classica pasta al pomodoro è il piatto preferito da molti italiani specialmente a pranzo. Tuttavia può destare qualche particolare problema per quanto riguarda l’abbinamento del vino. Il pomodoro ha un retrogusto che in qualche modo possiamo definire acido.

Proprio in funzione di questo condimento dobbiamo scegliere il vino più adatto. In questo caso si potrebbe pensare ad un vino che sia capace di dare equilibrio, che abbia un moderato livello di acidità. Da questo punto di vista andrebbe bene anche un vino bianco.

Chiaramente ogni situazione va valutata per se stessa. Infatti, per esempio, se si utilizzano pomodori di stagione, che hanno un gusto più dolce, in funzione di questo potrebbe cambiare anche la scelta del vino da abbinare.

About Redazione

Blogger e freelance , amante dell'alimentazione corretta e il vivere sano, gestisco il portale con l'aiuto dei colleghi esperti del settore Alimentazione.

Leggi anche

Come riconoscere la carne fresca: segreti e trucchi utili

Si dovrebbe sempre preferire il consumo di carne fresca ed è per questo motivo che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.