domenica , febbraio 25 2018
Home / Curiosità / Sette curiosità sul formaggio: quante ne conosci?
curiosità formaggi

Sette curiosità sul formaggio: quante ne conosci?

Gli appassionati di formaggio lo sanno: le curiosità su questo alimento prezioso e completo a volte lasciano davvero stupefatti, perché portano alla luce informazioni che nemmeno si sospettava esistessero. Certo, per noi italiani, che crediamo di sapere tutto in materia, restare meravigliati è più difficile, ma sicuramente non sappiamo proprio tutto! Lasciando dunque da parte ricette e discorsi nutrizionali su formaggi & co., scommettiamo che molte di queste curiosità dal mondo non le conosci? Eccole!

1) Sono tantissimi i fattori che influenzano il gusto di un formaggio: la stagionatura, il tipo di latte, ma anche il clima, l’altitudine su cui vengono preparati e, molto spesso, la microflora batterica a cui vengono sottoposti.

2) Talvolta, per conferire un caratteristico colore molto bianco a certi formaggi (come la mozzarella, ad esempio), si può utilizzare un composto “sbiancante”, come il biossido di titanio (con cui spesso ci si lava i denti!).

3) Il colore giallastro del Cheddar, invece, o di altri formaggi rossastri, può derivare dalle foglioline di una pianta, la Bixa Orellana (conosciuta anche come Achiote), da cui si ricava un colorante naturale. Una enorme forma di Cheddar, inoltre, (pesava quasi mezza tonnellata) fu anche tra i regali di nozze riservati alla Regina Vittoria.

4) Uno dei formaggi conosciuti più antichi al mondo sembrerebbe essere il Roumy, preparato in Egitto per la prima volta ben 5.000 anni fa. Si hanno però testimonianze di formaggi preparati dall’uomo già 7.000 anni fa, nell’area orientale dell’Europa.

5) I più grandi consumatori di formaggio in Europa sono i francesi: secondo un rapporto della International Dairy Federation, infatti, alla fine del 2014 un francese aveva consumato in un anno quasi 26 chili di formaggio pro-capite. Gli italiani si fermano “solo” a 20 chili.

6) Il formaggio più caro al mondo? Si produce in Serbia, si chiama Pule ed è fatto con solo latte delle asine che vivono in una riserva naturale. Non si produce in serie ma su ordinazione ed il suo prezzo arriva a 1.139 euro al chilo.

7) Non tutti sanno, infine, che gli sgradevoli odori emessi da alcuni formaggi sono causati sia da batteri buoni (una sorta di fermenti lattici) sia da enzimi, che “digeriscono” letteralmente alcuni grassi e zuccheri, liberando dei gas che causano odori sgradevoli. Alcuni enzimi, come quelli della lattasi, mangiano anche il principale zucchero del latte, il lattosio, rendendo i formaggi più digeribili.

Per altre golose informazioni sul formaggio e tutte le novità in materia, vai su: www.ferrariformaggi.it

About Redazione

Blogger e freelance , amante dell'alimentazione corretta e il vivere sano, gestisco il portale con l'aiuto dei colleghi esperti del settore Alimentazione.

Leggi anche

Danimarca vieta gli energy drink, quali sono gli effetti collaterali?

Gli energy drink sono pericolosi?

Le bevande a base di zuccheri ed eccitanti spopolano soprattutto tra i giovani ma gli …