CONDIVIDI
Come si usa la tajine

La tajine è un piatto tipico della cucina nordafricana che deriva dalla pentola con cui viene cucinato. Quindi quando ci riferiamo alla tajine dobbiamo pensare alla pentola, al piatto e al tipo di cottura. La tajine è composta da un piatto di terracotta e un coperto (anch’esso di terracotta) a forma conica che durante la cottura viene appoggiato sulla base. La tajine si serve a tavola nel piatto di cottura. Quelle di ultima generazione sono in ceramica e hanno il fondo in ghisa, molto più facili da pulire.

Perché si usa la tajine

La struttura della tajine la rende una pentola per cotture salutari, i vapori si condensano all’interno del coperchio trattenendo gli aromi e mantenendo i cibi morbidi e incredibilmente succosi. Grazie alla tajine si possono usare pochissimi grassi e gli alimenti conservano tutto il loro sapore, è assimilabile alla cottura al vapore. La pentola nordafricana è molto scenografica, quindi se avete ospiti a cena e volete sorprenderli, cucinate nella tajine e farete una bella figura.

Dove comprare la tajine

Non è facile trovare la tajine perché si tratta di uno strumento esotico. Il suggerimento è di andare nei negozi specializzati, ma se non ce ne sono in zona, potete sempre acquistarla su internet. Amazon propone delle offerte interessanti per tutte le tasche perché la tipologia di tajine è ampia, e i modelli più economici vengono venduti a 50 euro. Oggetti di design e di ottima qualità possono costare anche 150 euro.

Come usare la tajine

Ci sono delle regole da rispettare per ottenere il meglio dalla tajine, la prima è di cuocere a fuoco lento per consentire all’umidità di rimanere all’interno del cono. Se notate che c’è poca umidità potete sempre aggiungere del brodo. Il calore della tajine viene diffuso dal centro all’esterno, per questo motivo è necessario mettere gli ingredienti che richiedono una cottura più lunga al centro del piatto. Un altro suggerimento per la circolazione del vapore è versare acqua fredda nell’incavo del coperchio. Inoltre vi ricordiamo che la tajine è stata concepita per essere messa sui carboni ardenti, ma è meglio usare la retina spargifiamma per distribuire il calore nella pentola. Infine, per il tempo di cottura, contate sempre 15 minuti in più rispetto ai metodi tradizionali.

Come lavare la tajine

Il primo lavaggio della tajine è fondamentale. I modelli con fondo in ghisa si possono lavare a mano, usando detergenti delicati per evitare di rovinarla. La tajine di terracotta si mette a mollo in acqua per un’ora e poi si sfrega la superficie con una spugna imbevuta di olio, successivamente si mette in forno per 2 ore a 150°. Non usate mai detergenti chimici perché la terracotta li assorbe. Per i lavaggi successivi sono indicati aceto e limone. Le tajine di ultima generazione invece si lavano come tutte le pentole.

Ricette con la tajine

Con la tajine si possono preparare delle ricette mediterranee così buone da leccarsi i baffi. Ecco qualche idea per provare questa straordinaria pentola: tajine di cous cous vegetariana e tajine con riso e pollo speziato.

Per preparare la tajine di cous cous vegetariana avete bisogno di 4 carote, 2 cipolle rosse, 2 peperoni, 80 grammi di cous cous, 1 spicchio d’aglio, 2 cucchiai di uvetta sultanina, 3 foglie di menta fresca, 2 cucchiai di aceto di mele, 1 bustina di zafferano, brodo vegetale e spezie come cannella e cumino, olio evo e sale. Lavate tutte le verdure e tagliateli a pezzetti non troppo grandi, soffriggete l’aglio con l’olio evo nella tajine e unite le verdure. Fate insaporire con le spezie, versate l’aceto, stemperate lo zafferano in un bicchiere di brodo e unite alle verdure. Nel frattempo tostate il cous cous con l’olio in una padella, coprite con brodo caldo e fate assorbire per circa 10 minuti, poi sgranate con la forchetta e condite con olio, sale, pepe e menta tritata. Servite con le verdure cotte nella tajine.

La tajine di riso e pollo speziato è semplicissima da preparare, avete bisogno di 1 cipolla, 2 patate, 2 carote, 500 gr di petto di pollo, 200 gr di riso basmati, brodo di verdure, sale e pepe, paprika e cumino, olio evo e succo di limone. Iniziate affettando la cipolla e le carote, sbucciate e tagliate le patate a cubetti, poi fate lo stesso con il pollo. Stufate la cipolla nella tajine con l’olio, unite i cubotti di pollo e portate a cottura per 20 minuti. Trasferite il pollo in un piatto da portata, poi mettete le carote e le patate, coprite con il brodo e fate cuocere per 10 minuti. Mettete il riso, versate altro brodo, aggiungete le spezie, coprite la tajine e cuocete per altri 15 minuti. Rimettete il pollo, lasciate sul fuoco per qualche minuto, poi aprite la tajine, condite con succo di limone e olio evo e servite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.