CONDIVIDI

Quando si parla di alito cattivo bisogna tenere conto di diversi fattori, come una cattiva digestione, malattie al fegato o collegata al tratto gastro-intestinale. Inoltre, anche una scarsa igiene orale rappresenta la causa principale dell’alito cattivo. Fortunatamente, è possibile utilizzare alcuni rimedi naturali particolarmente efficaci per combattere il problema, anche se sarebbe opportuno scoprirne la causa prima. Tra le varie soluzioni naturali troviamo l’olio essenziale di tea tree, poiché è un eccellente antibatterico. Come assumerlo? Mettete delle gocce sul vostro spazzolino e lavatevi i denti, insieme al dentifricio.

Il bicarbonato è un altro rimedio particolarmente valido, poiché classificato come l’assorbi odori per eccellenza. Oltre a questo, svolge un’importante azione antibatterica. Per utilizzarlo al meglio, mettete il vostro spazzolino in un cucchiaio d’acqua e in un altro di bicarbonato e spazzolate i vostri denti. Anche la menta piperita è decisamente efficace e per poterla utilizzare è necessario preparare un infuso, che impiegherete come colluttorio naturale. Infine, via libera al prezzemolo, anch’esso impiegato come colluttorio. Che cosa dovrete fare? Semplice: prendete l’erba aromatica e mettetela in acqua fredda, che dovrete bollire. Ora filtrate il tutto e fate risciacqui. Tra gli altri rimedi naturali presenti, suggeriamo di bere una tazza di thè verde o nero ed evitate cibi grassi, fritti, ricchi di zuccheri, troppo salati, caffè, cibi speziati e alcolici. Le alternative naturali per risolvere il problema ci sono e tutte naturali: sta solo a voi scegliere la migliore per contrastare l’alito cattivo, senza dover ricorrere a farmaci o soluzioni che potrebbero fare bene da una parte, ma male dall’altra.