CONDIVIDI
FONTE FOTO: https://pxhere.com/en/photo/863098

Tutti amano il Commissario Montalbano ed è per questo che una scena in cui compare una pasta dall’aspetto squisito non poteva di certo passare inosservata.

Qualche mese fa, in una delle puntate della serie, è andata in onda una scena in cui il commissario, seduto a tavola con Mimì Augello e Giuseppe Fazio, mangiava un bel piattone di pasta.

Da quel momento gli spettatori sono impazziti e sono andati alla ricerca della ricetta per ricreare quella pasta dall’aspetto invitante. Di che pasta si tratta? Della cosiddetta pasta ncasciata, la cui ricetta originale si può trovare ad esempio sul sito Primo Chef, un portale ricco per gli amanti della cucina.

Come è fatta questa pasta? Anche solo leggere fa venire già l’acquolina in bocca. Si tratta, infatti, di una ricetta della tradizione siciliana, che è facile da rifare anche a casa propria. Se si è a dieta, ma si è fan del Commissario Montalbano, allora ci si deve concedere un piccolo sgarro, anche perché questa pasta al forno è di quelle che fanno leccare i baffi.

La ricetta è semplice e gli ingredienti sono rustici e facilmente reperibili.

Nella versione originale, che è quella proposta anche nella serie tv, vengono utilizzate le maniche di maccheroncino, che possono anche essere sostituite da dei più comuni sedani rigati. Naturalmente, se proprio non si dispone di nessuno dei due formati, si possono anche utilizzare dei semplici maccheroni.

Anche gli altri ingredienti sono importanti: serviranno delle melanzane, che dovranno essere prima fritte, del pomodoro, del caciocavallo a cubetti, della carne trita, del salame o della mortadella, in base ai propri gusti, delle uova sode, del basilico, del vino, un po’ di pan grattato. Insomma, un pezzo di Sicilia nel piatto!

Una ricetta non solo tradizionale, ma anche molto ricca, che veniva preparata come piatto della domenica o della festa dalle anziane massaie siciliane ma che, grazie alla serie tv, è stata riscoperta e nuovamente valorizzata.

Una ricetta da urlo, semplice da preparare, nonostante i tanti ingredienti elencati e necessari, e da tenere in forno per circa 20 minuti. Come tutti i piatti tradizionali siciliani, anche questo è una vera e propria bomba calorica, ma assieme alle calorie c’è anche tantissimo gusto!

La prima cosa da fare è friggere le melanzane e preparare il sughetto, che deve essere fatto solo con il pomodoro, trito di cipolla, vino da sfumare, sale. Nel frattempo, dovrà essere cotta la pasta e dovrà, poi, essere passata nel sugo.

Ecco, quindi, che arriva il momento dell’assemblaggio. Dovranno essere uniti tutti gli ingredienti, andando a formare degli strati, proprio come se fosse una  lasagna. Sull’ultimo strato, infine, si metteranno le fettine di melanzana fritte e si cosparge con del pecorino, per creare quella gratinatura e quella crosticina che fa impazzire tutti.

Trattandosi di una pasta al forno, non proprio light per giunta, si consiglia di servire come piatto unico o, come si faceva un tempo, nei giorni di festa per pranzi ricchi e pieni di gioia.

Tutti gli amanti del Commissario Montalbano non potranno non assaggiare almeno una volta nella loro vita questa ricetta della tradizione culinaria siciliana che fa impazzire tutti. Si tratta di una pasta ormai diventata iconica e, per di più, è buonissima. Una combinazione che non può passare inosservata a tutti coloro i quali amano la buona cucina e il cibo genuino, come quello che veniva cucinato una volta. Una vera delizia per il palato, che farà felice sia chi ama la serie che chi, invece, non l’ha mai vista, ma non sa come fare per dire di no a un buon piatto di pasta al forno come quello che abbiamo proposto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.