CONDIVIDI
Cosa mangiare a Bali, piatti tipici Indonesia

L’isola di Bali è famosa per il suo mare cristallino, per le diverse attività che si possono svolgere in vacanza come il surf o le danze tradizionali. Quando si arriva a Bali si ha la sensazione di essere approdati in paradiso, per vivere un’esperienza unica, lasciatevi conquistare dai sapori tradizionali della cucina di Bali.

La cucina di Bali

L’arcipelago indonesiano si compone di circa 17mila isole, Bali si trova tra Lombok e Java. Una zona caratterizzata dalla presenza dei vulcani e dei templi, la cui bellezza si intreccia con la pittura e la scultura locale. Qui a Bali infatti si lavora il legno. Nell’isola si possono gustare delle prelibatezze che conquistano tutti i palati, soprattutto quelli degli amanti della cucina asiatica e del cibo indonesiano. Gli ingredienti principali sono le spezie fresche, la salsa di soia dolce, gli arachidi, il pesce, il cocco e la frutta tropicale, soprattutto mango, papaya, frutto del drago e salak (frutto serpente). Ad ogni pasto si consuma anche il riso, Bali infatti vanta una tradizione importante così come dimostrano le terrazze di coltivazione. Una piccola curiosità è che a differenza degli altri paesi asiatici non si usano le bacchette ma si mangia con le mani. Per quanto riguarda i condimenti invece alla base di molti piatti di Bali c’è il Basa gede un pesto di spezie fresche che non deve essere confuso con il Basa genep che è un mix usato per curry e piatti vegetariani insieme al bambù.

Quali piatti ordinare a Bali

La prima volta che andate a Bali rimarrete sorpresi dal fatto che le foglie di banano sono usate come decorazione, solitamente vengono grigliate per dare più sapore ai piatti come Pepes e Tum. Si tratta di involtini con foglie di banano che racchiudono il riso e la carne oppure il pesce e si cucinano alla griglia oppure al vapore. Le foglie non sono commestibili servono solo per rendere i cibi morbidi e aromatizzati.

Il piatto tipico di Ubud, piccola cittadina sulle colline di Bali si chiama Babi Guling e si mangia durante le feste in famiglia. È molto amato dai turisti per il sapore, la carne di maialino ha un ripieno di aglio, peperoncino, curcuma e zenzero se si cuoce allo spiedo. Nonostante sia servito in diversi locali, per provarlo è necessario prenotarlo almeno un giorno prima perché viene fatto cuocere lentamente. Il Balinese betutu invece è l’anatra molto succosa all’interno e croccante fuori, accompagnata da riso e salsine, c’è anche la versione piccante.

La CNN ha dichiarato che il Nasi goreng è il secondo piatto più buono al mondo e si prepara proprio a Bali. La ricetta tradizionale prevede riso fritto saltato in padella con spezie, verdure, uova, pollo oppure pesce. Le varianti sono con salsa di soia, aglio e tamarindo insieme a chips di pasta di gambero, oppure satay di pollo e uovo fritto. Nel menu di Bali ci sono anche i Mie goreng ovvero noodles saltati con verdure, carne o pesce. Vengono venduti ovunque e sono lo street food per eccellenza di Bali. Anche i Satay (detti Sate) sono preparati dagli ambulanti e sono spiedini a base di carne (agnello, pollo, maiale) o pesce cotti alla griglia e accompagnati con salsa di arachidi o salsa di soia agrodolce.

I dolci di Bali sono rappresentati dal Bubur Sumsum, un budino di riso integrale con grani chiari e neri condito con latte o panna di cocco e zucchero di palma. La consistenza vellutata conquista tutti ed è molto diversa da quella dei nostri dolci. Dopo il dolce ovviamente dovete sorseggiare un bel caffè. Il caffè di Bali si chiama Kopi Luak ed è molto pregiato prodotto con bacche ingerite, digerite e defecate da un animaletto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.