CONDIVIDI

Come sciogliere il cioccolato? Esistono numerose tecniche che permettono di ottenere il cioccolato fuso. Vi spieghiamo in questa guida come fare e quali sono tutti i modi per sciogliere il cioccolato. In particolare ci soffermeremo sulle possibilità di realizzare un cioccolato fuso a bagnomaria, utilizzando il forno a microonde oppure il forno classico.

Le modalità sono tutte pienamente valide e consentono in ogni caso di ottenere un risultato ottimo. Ricordiamoci che questo ingrediente non va mai messo a contatto in modo diretto con la fonte di calore e che non va sciolto mai a temperature eccessivamente elevate, perché si può bruciare rapidamente. Vediamo tutti i modi per sciogliere il cioccolato.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria

È molto semplice effettuare questa operazione. Innanzitutto bisogna riempire una piccola pentola con poche dita di acqua. Al di sopra di essa mettiamo una ciotola ancora più piccola all’interno della quale andremo ad inserire i pezzetti di cioccolato. Facciamo attenzione a non toccare con la ciotola i bordi o il fondo della pentola.

Mettiamo il fuoco ad un’intensità media o bassa e attendiamo che il cioccolato inizi a fondere. A questo punto cominciamo a mescolare di continuo, fino a quando non sarà completamente sciolto. Serviranno solo 5 minuti per ottenere un buon risultato. Questa ed altre tecniche vengono utilizzate spesso dalle pasticcerie, come la pasticceria I dolci di Giotto, e dagli artigiani per la realizzazione di numerosi preparati dolci.

Sciogliere il cioccolato nel forno a microonde

Questo è sicuramente il metodo che richiede meno tempo. Innanzitutto mettiamo i pezzetti di cioccolato in un contenitore adatto ad essere inserito nel forno a microonde. Mettiamo nel forno e scaldiamo ad una potenza minima. Basterà impostare 40 secondi o anche 20 a seconda della grandezza dei pezzi di cioccolato. Controlliamo quindi che il cioccolato sia diventato fuso e in caso contrario ripetiamo la procedura per altri 10 secondi. Mescoliamo sempre quando controlliamo, per evitare la formazione di fastidiosi grumi.

Sciogliere il cioccolato nel forno

Anche se non abbiamo un forno a microonde, ma disponiamo di un forno tradizionale, a gas o elettrico, possiamo allo stesso modo procedere. In un contenitore di metallo mettiamo in modo uniforme il cioccolato sul fondo, in modo da farlo scaldare più velocemente. Poniamo il contenitore nel forno e facciamo in modo che la temperatura sia al minimo.

Attendiamo che il cioccolato si sciolga e ogni tanto apriamo lo sportello per controllare, specialmente se notiamo un eccessivo calore nel forno. In questo caso infatti si potrebbe verificare una bruciatura del cioccolato. Dobbiamo fare in modo invece che esso si sciolga in modo lento. Mescoliamo di frequente durante il processo.

Naturalmente in questo caso non si può dire con certezza quanto tempo dovrà passare per ottenere lo scioglimento del cioccolato, dal momento che ogni forno ha delle caratteristiche diverse e riesce a scaldare in modo differente. Non è il caso comunque di farsi venire troppi dubbi: basterà infatti controllare ogni tanto che l’operazione proceda correttamente, in modo da ottenere un risultato perfetto in poco tempo o in ogni caso nei tempi più giusti.

Abbiamo visto quindi tutte le tecniche più semplici per sciogliere il cioccolato. Utilizzate quella che preferite e il risultato sarà perfetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.