CONDIVIDI
Regusto, l'app contro gli sprechi alimentari: offerte last minute

Regusto sfrutta la geolocalizzazione per inviare notifiche sulle offerte speciali e il suo scopo è quello di combattere gli sprechi alimentari.

Recuperiamo Srl, start-up innovativa

Negli scorsi giorni vi abbiamo parlato degli sprechi alimentari in occasione della giornata dedicata alla tematica che si è celebrata lo scorso 5 febbraio. Vi abbiamo raccontato che uno dei metodi per evitare gli sprechi di cibo è acquistare prodotti surgelati ma una nuova idea arriva da Perugia. Recuperiamo Srl è una start-up innovativa che, come riporta Umbria24 ha sviluppato un’app particolare. Regusto infatti sfrutta la geolocalizzazione per inviare offerte last-minute sui cibi di qualità. Il team che ha ideato l’app ha competenze specifiche nei settori agroalimentare e web.

Sconti sui prodotti invenduti

L’agronomo Paolo Rellini ha spiegato ad Umbria24 che la loro idea era quella di prevenire e ridurre gli sprechi alimentari su tutta la filiera e cioè dal produttore al consumatore, inclusa la ristorazione e la grande distribuzione. Regusto infatti propone sconti sino al 60% dei prodotti invenduti. Una soluzione pratica e utile per tutti i soggetti che sfrutta la potenza dell’e-commerce e del variegato mondo delle app. Grazie a Regusto le aziende agricole che hanno delle eccedenze come olio, vino, birra e anche pasta, possono metterli in vendita sul circuito, con grandi vantaggi.

Beneficenza e business

Regusto non è solo business ma anche beneficenza. L’app si può già scaricare da Android e iOS e al momento sono già disponibili trattative personalizzate suddivise per aree geografiche. Gli hotel e i ristoranti possono già inserire le loro offerte last minute ma non c’è ancora la funzione che consente lo scambio tra privati. Le donazioni sono rivolte solo ad enti e associazioni no-profit. Se pensate che il 10% del fatturato di un ristorante va a finire nei bidoni, potete immaginare come Regusto sia una buona idea per evitare gli sprechi alimentari. Intanto il Comune di Narni vuole adottare un sistema per favorire le donazioni di prodotti alimentari alle cooperative a fine giornata, in Italia infatti non ci sono ancora queste realtà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + tre =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.