CONDIVIDI
Miele di Manuka efficace contro i batteri

La resistenza agli antibiotici e i superbatteri si possono combattere con il miele, soprattutto quello di manuka. Un nuovo studio su questo prodotto ha accertato la sua efficacia contro i batteri in genere e gli agenti patogeni.

Miele di manuka, un aiuto dalla natura conto i batteri resistenti

Il miele è dolce ma non con i batteri che diventano sempre più forti, tanto da sviluppare una resistenza agli antibiotici, un problema sempre più grave. L’OMS ha stimato che potrebbero esserci 10milioni di morti ogni anno nel 2050 se non si lavora per trovare una soluzione e, per questo, gli scienziati hanno subito iniziato diverse ricerche. Un team di esperti dell’University of Technology di Sydney, guidati dalla microbiologa Nural Cokcetin, in occasione della settimana della Scienza hanno presentato la loro scoperta. I batteri non hanno ancora sviluppato la resistenza al miele, la sperimentazione è avvenuta con diversi tipi.

Proprietà del miele

La dottoressa Cokcetin lavora da circa 10 anni alla scoperta di sostanze efficaci contro i batteri ed è in corso uno studio che testa le proprietà di più di mille varietà di miele. Il nettare delle api presenta i giusti livelli di pH, zucchero e metilgliossale (MGO), una sostanza che si forma naturalmente. L’esperta ha raccontato che una donna di 80 anni era affetta da un’infezione cronica alle gambe che non si poteva curare, i medici volevano amputare gli arti, ma un’infermiera ha chiesto di applicare il miele e in 10 settimane è guarita.

Curare i piccoli disturbi con il miele

Nel corso dei secoli, il miele non è stato utilizzato solo come dolcificante ma per curare e prevenire diversi disturbi, quando i farmaci non erano disponibili e nemmeno inventati. Vi abbiamo già parlato del miele di manuka, ma dovete sapere che tutte le varietà hanno proprietà simili perché favoriscono l’eliminazione delle sostanze dannose dal corpo. Il miele si può applicare sui brufoli e sulle punture di insetto, inoltre rallenta il processo di invecchiamento della pelle. Se avete un po’ di tosse, usate il miele di eucalipto, di timo o di abete che sono balsamici. Secondo i ricercatori israeliani dell’università di Tel Aviv basta assumerne un cucchiaino prima di andare a dormire, gli effetti sono gli stessi dello sciroppo. In caso di nervosismo invece è indicato il miele di fiori d’arancio noto per le proprietà rilassanti che vengono esaltate se abbinato ad una tisana calda. Per le dermatiti invece si applica il miele alla lavanda sulla zona interessata (oppure il miele di manuka che lenisce l’irritazione). Per altri dolori invece c’è il miele di erica e in caso di stanchezza, il miele di castagno è un ottimo ricostituente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.