Il piatto della tradizione: la zuppa ricca con Grana Padano

0
zuppa ricca con grana padano

Dicembre: mese che preannuncia festività, regali e gioia. Ma anche il primo vero mese invernale, che porta il freddo e la neve in diversi luoghi e, di conseguenza, la voglia di zuppe calde ed avvolgenti. La zuppa per eccellenza della tradizione contadina italiana è quella del minestrone arricchito (meglio se con farro oppure orzo, legumi e pancetta), davvero corroborante come piatto invernale, soprattutto se abbinato a dell’ottimo Grana Padano e ad un buon vino. Ecco di seguito la ricetta.

Ingredienti

Per cucinare un’ottima zuppa ricca (simile al minestrone ma più sapida ed energetica), come quella della tradizione dei casali dei nostri Appennini, vi serviranno (per 4 persone):

  • 1 cipolla del tipo scalogno;
  • 1 carota;
  • 1 costa di sedano;
  • 1 patata gialla;
  • qualche foglia di cicoria asparago (in alternativa potete usare la bieta erbetta);
  • brodo vegetale a piacere;
  • 100 gr. di pancetta affumicata, meglio se a cubetti;
  • 200 gr. di orzo perlato o di farro;
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva biologico;
  • sale e pepe quanto basta;
  • Grana Padano in quantità a piacere

Preparazione

La prima cosa da fare è quella di pulire bene tutte le verdure e poi asciugarle e tagliarle: patata a dadini, la cicoria asparago spezzettata, il sedano, la carota e la cipolla tritati. Prendete quest’ultimo trito (sedano, cipolla e carota) ed usatelo per un soffritto in una pentola alta, con un cucchiaio d’olio. Quando saranno dorati aggiungere la pancetta a cubetti (state attenti che sia pancetta e non guanciale), seguita dall’orzo perlato o dal farro e dalla patata. Coprite tutto con dell’abbondante brodo vegetale che avrete preparato precedentemente. Regolate di sale e pepe. Dopo circa 5-10 minuti di cottura aggiungete le foglie di cicoria asparago e lasciate cuocere per un’oretta. La cicoria asparago non piace a tutti, a causa del suo gusto leggermente amaro.

In questo caso sostituitela con della bieta erbetta. Mentre la zuppa cuoce prendete delle ciotole in terracotta smaltata e del Grana Padano grattugiato da versare sul fondo. In alternativa potete scegliere di usare il Grana Padano tagliato a pezzettini o scaglie. Versatevi il minestrone e spolverate con altro formaggio. La zuppa si fonderà con il Grana diventato filante e sarà una vera gioia per il palato. Per quanto riguarda l’abbinamento del vino giusto potrà sorprendere alcuni, ma le zuppe ed i minestroni si accompagnano bene a vini bianchi fermi, meglio se novelli.