mercoledì , ottobre 18 2017
Home / Rimedi naturali e benessere / Tarassaco, la cicoria dei prati che aumenta le difese immunitarie
Tarassaco, la cicoria dei prati che aumenta le difese immunitarie
Tarassaco, la cicoria dei prati che aumenta le difese immunitarie

Tarassaco, la cicoria dei prati che aumenta le difese immunitarie

Conoscete il tarassaco? Quest’erba dalle mille proprietà è una valida alleata del sistema immunitario e interviene anche sul sistema nervoso. I rimedi naturali sono sempre più apprezzati e vi sono delle piante considerate delle vere e proprie outsider, come il tarassaco che è conosciuto con vari nomi da cicorione a cicoria dei prati.

Sin dall’antichità veniva utilizzata per le proprietà curative ma alla luce delle nuove ricerche scientifiche sono state scoperte nuove virtù benefiche associate alla piante. Il tarassaco infatti stimola la risposta immunitaria, dunque aiuta il nostro organismo ad innalzare il livello di difesa. Un’altra ricerca invece ha evidenziato come il tarassaco intervenga nel processo di rigenerazione cellulare a livello del cervello, dunque interviene anche sul sistema nervoso.

Mantenere in salute il sistema immunitario con il tarassaco: come fare il pieno di difese immunitarie
Mantenere in salute il sistema immunitario con il tarassaco: come fare il pieno di difese immunitarie

Il tarassaco si trova in erboristeria sotto forma di capsule e preparati pronti all’uso oppure dal fruttivendolo. Purtroppo questo non è il periodo ideale perché il tarassaco spunta nel mese di marzo, i suoi fiori sono gialli e dopo un po’ di tempo si trasformano nei soffioni.

Le foglie di tarassaco sono commestibili, e si possono condire come la classica insalata, a piacere potete aggiungere avocado e frutta secca. Il gusto ricorda molto quello della cicoria e non è sempre piacevole al palato ma l’intensità del gusto è un segnale. Si dice che l’amarezza del tarassaco sia la prova che sta agendo sul nostro organismo. Di questa pianta si possono mangiare anche i fiori, che contengono ormoni ricostituenti. Per ottenere un risultato migliore si consiglia il classico decotto da preparare con la radice essiccata. Si possono consumare sino a 2 tazze al giorno, a digiuno.

[amazonjs asin=”8857304353″ locale=”IT” title=”300 e più rimedi naturali”]

Salva

About Flavia Montanaro

Classe 1985. Web editor. Appassionata di alimentazione sana e vivere green, con una passione per i superfood: il cibo del futuro!

Leggi anche

Echinacea: proprietà, benefici e controindicazioni

Echinacea: proprietà, benefici e controindicazioni

Rimedio naturale utile per rafforzare il sistema immunitario è un antibiotico potente L’echinacea appartiene alla …