CONDIVIDI

Per un ristorante, come anche per qualsiasi altra azienda che si occupi di ristorazione, la cucina è un luogo di importanza fondamentale e va scelta con molta cura ed attenzione. Si tratta di un investimento importante e, come tale, deve essere ponderato in funzione delle esigenze del locale e del numero di coperti che, giornalmente, si deve servire.

Come scegliere una cucina da ristorazione

Una cucina professionale deve essere di qualità elevata, completa secondo le esigenze del cliente, ed avere anche una grandezza sufficiente per ospitare le attività necessarie. Per scegliere le cucine professionali per ristoranti di qualità è bene orientarsi sulle aziende leader del settore che possono garantire prodotti di qualità elevata e con un’ottima resistenza alle temperature ed all’uso, come le cucine professionali in acciaio inox.

Le cucine professionali di alta qualità sono ideali per chiunque abbia un’attività dedicata alla ristorazione, come ristoranti, pub, bar con cucina, pizzerie e via dicendo. Sono prodotti di qualità che sono ideali per chi ricerca una cucina ad alto rendimento, prodotta con acciaio di prima qualità e certificato, e che richieda strumenti per la preparazione del cibo in modo ottimale.

Le cucine professionali vanno scelte su misura, in quanto si devono sposare in toto con le esigenze della ristorazione (e non viceversa, ossia il ristorante che si adegua a quelle che sono le specifiche della cucina). Ad esempio la cucina di un ristorante sarà sicuramente più ampia di quella di un pub che prepari qualche piatto, ecco perché è necessario tenere conto di tutti gli strumenti che servono per poter progettare una soluzione ad hoc, su misura per le proprie esigenze.

L’obiettivo è quello di semplificare il ciclo di lavoro per eliminare, il più possibile, gli errori e le problematiche che possano andare a ripercuotersi sulla sala e sull’esperienza dell’utente.

Come assemblare una cucina professionale

Una cucina professionale per ristorante può essere ad esempio quella con fuochi professionali, strutturata secondo le richieste del cliente e sempre con grande attenzione alla qualità del prodotto ed al fattore sicurezza; può essere completa di pentole di grandi dimensioni per poter servire un ampio numero di persone.

Non solo, una cucina professionale per ristorante è dotata anche di optional come cuoci-pasta, griglie a pietra lavica per cuocere senza l’uso dei carboni e per poter confezionare dei pasti di alta qualità, friggitrici per ridurre i tempi della cottura ed ottenere un prodotto di buona qualità, velocemente e in tutta sicurezza, senza occupare le padelle e sprecare olio.

La scelta dei materiali è di primaria importanza: in una cucina professionale troviamo in primo luogo l’acciaio certificato per resistere all’abrasione ed alla corrosione, bruciatori di ghisa per poter garantire igiene, potenza, produttività, e per poter risparmiare il gas. La qualità della struttura è sempre connotata dalla presenza di una garanzia pluriannuale per dare la massima sicurezza ai propri clienti.

Manutenzione e pulizia

Quando si parla di ristorazione e di cucine professionali è obbligatorio fare qualche riferimento anche al discorso relativo all’igiene. Le norme Haccp sono estremamente severe e impongono ai gestori di queste attività commerciali tutta una serie di operazioni che permettono di tenere sotto controllo la contaminazione e la carica batterica.

A questo proposito è fondamentale che la cucina sia in acciaio inox, materiale ottimale per garantire una perfetta pulizia in modo semplice e veloce. Molti prodotti, come i forni a convenzione, integrano sistemi avanzati per la pulizia che semplificano il lavoro degli addetti. Proprio per questo progettare la cucina in modo ottimale è uno degli aspetti più importanti per chi si occupa di ristorazione a livello professionale!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.