CONDIVIDI

I tendini e i legamenti delle ginocchia sono molto importanti per il nostro corpo, considerato il fatto che è grazie a loro che è possibile connettere i muscoli alle ossa, facendo funzionare in maniera corretta le articolazioni. Chi presenta delle ginocchia usurate accompagnate da forti dolori, dovrebbe seguire i nostri tre rimedi naturali. Tuttavia, è importante consumare buone dosi di vitamine e minerali per mantenerli forti e resistenti.

Rimedi naturali per rafforzare tendini e legamenti
  • Collagene: il primo rimedio che abbiamo deciso di suggerirvi riguarda la gelatina, senza sapore o comunque neutra. Stiamo parlando di un’importante risorsa per nutrire i tendini e i legamenti delle ginocchia, poiché presenta numerose quantità della proteina collagene. Inoltre, la gelatina rende più forti che capelli, unghie e pelle. Per realizzare il composto dovrete munirvi di una banana, il succo di un’arancia, 40 grammi di gelatina e 60 grammi di miele. Come ottenerlo? Prendete il succo d’arancia, sbucciate la banana e tritatela. Ora preparate la gelatina senza sapore, facendola sciogliere in acqua e, successivamente, scaldandola a bagnomaria. Fate scaldare a parte anche il succo d’arancia e aggiungete poco per volta la gelatina. Lasciate il tutto in frigorifero per almeno una ventina di minuti. Alla banana tritata aggiungete il miele e il gioco è fatto;
  • Avena, ananas e cannella: per realizzare questo secondo rimedi naturale dovrete munirvi di 150 grammi d’avena, 250 ml d’acqua, una tazza di succo d’ananas, una tazza di succo d’arancia, 40 grammi di miele, 7 grammi di cannella in polvere e 40 grammi di mandorle tritate. Stiamo parlando di un vero e propri frullato colmo di magnesio, bromelina, vitamina C e silicio. Per realizzarlo dovrete far bollire l’acqua e aggiungere l’avena a cottura veloce. Prendete il succo d’ananas, quello d’arancia, il miele, la cannella e le mandorle e mettete tutto in un frullatore, a cui poi unirete anche l’avena cotta. Frullate per bene il tutto e unite due cubetti di ghiaccio;
  • Ortica e limone: vi serviranno 80 grammi di ortica, succo di un limone e un litro d’acqua. Cominciate facendo bollire l’acqua, a cui poi unirete l’ortica. Lasciate riposare per almeno un quarto d’ora. A questo punto potrete filtrare l’infuso e dovrete lasciar riposare in una bottiglia chiusa per almeno 60 minuti. Unite qualche goccia di limone e due cucchiai di miele