CONDIVIDI

L’ortica presenta tantissimi benefici dal punto di vista salutistico, pertanto mangiarla può solo che fare bene al nostro organismo. Stiamo parlando di una pianta con interessanti proprietà medicinali che, grazie alla clorofilla, presenta proprietà antianemiche. L’ortica viene infatti impiegata nei confronti dell’anemia dovuta a mancanza di ferro o perdite di sangue, poiché al suo interno troviamo acido folico e ferro in grado di incrementare la produzione di globuli rossi.

Una pianta molto particolare, spesso riconosciuta solo per il suo effetto urticante nei confronti della pelle, che presenta proprietà vasocostrittrici ed emostatiche: pare quindi che riesca a contrarre i vasi sanguigni e a bloccare possibili emorragie, perfetta anche per le donne che soffrono di cicli mestruali abbondanti. Inoltre, in caso di convalescenza, l’ortica aiuta a ripristinare il sistema immunitario, considerato il fatto che le sue foglie sono ricche di fosforo, manganese, calcio, magnesio, silicio, potassio, vitamina A, vitamina C e vitamina K.

Inoltre, l’ortica presenta proprietà depurative e diuretiche, pertanto viene consigliata nei confronti di calcoli renali, artrite, cistite, iperglicemia ed altre affezioni reumatiche. Una pianta che, in caso servisse, svolge un’azione disintossicante, eliminando con facilità i residui acidi del metabolismo. Una pianta particolarmente benefica per tutto il nostro corpo, considerato il fatto che gode anche di proprietà digestive grazie alla cretina, un particolare ormone prodotto dal nostro intestino in grado di stimolare la motilità dello stomaco.

Grazie ai tannini in essa presenti, l’ortica si vede impiegata anche per bloccare diarrea, quindi con ottime proprietà astringenti. Inoltre, svolge un’azione galattogena, poiché è in grado di incrementare la produzione del latte materno, pertanto è suggerita durante questa particolare e speciale fase della vita di ogni donna. Come si usa l’ortica in cucina? Non dovrete fare altro che versare un cucchiaio di foglie d’ortica in acqua bollente, spegnendo il fuoco e lasciando in infusione per circa 10 minuti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.