CONDIVIDI

I semi grassi, o meglio definiti oleosi, sono entrati a far parte della categoria alimentare da poco tempo. I semi di zucca, di girasole e di lino presentano una caratteristica che li accomuna: la presenza di acidi grassi insaturi in grandi quantità, i quali combinati ad altre sostanze naturali regalano importanti nutrimenti al nostro organismo.

I semi di lino sono colmi di acido alfa-linoleico omega 3 e di linoleico, magnesio, rame, fosforo e manganese, anche se purtroppo sono di difficile utilizzo. Considerato il fatto che si presentano troppo piccoli per essere masticati, finendo così espulsi quasi intatti, risultano inutili al nostro corpo. Tuttavia, se masticati oppure assunti tramite macinatura, producono un veleno che non risulta essere particolarmente tossico, se consumato in quantità limitate.

Bisogna quindi puntare sull’olio di semi di lino, perfetto per combattere i radicali liberi. Nella maggior parte dei casi viene conservato in frigorifero per evitare che si irracidisca; i semi di lino si trovano soprattutto nei muesli e rappresentano un tipico prodotto della cucina mediterranea.

I semi di girasole sono considerati particolarmente benefici per il nostro organismo, visto che contengono acido folico, acido linoleico, omega 3, vitamina A, vitamina E, ferro, zinco, fosforo, magnesio e potassio. Questo particolare alimento garantisce il corretto funzionamento dell’intestino, prevenendo inoltre possibili malattie legate all’apparato respiratorio, proteggendo i polmoni dallo stress ossidativo.

I semi di girasole, grazie alla presenza di selenio, aiutano a prevenire il cancro, ma non solo: grazie al magnesio e al rame mantengono le ossa in perfetta salute, oltre a mantenere uno stato di calma e quiete per via del rilassamento nervoso. Un alimento indicato anche per chi soffre di emicranie da stress, poiché allevia la tensione. Inoltre, questi piccoli semi contengono importanti antiossidanti, in grado di alleviare condizioni infiammatorie e proteggere l’apparato circolatorio, poiché sarebbe in grado di ridurre il colesterolo cattivo nel sangue.

Così come i semi di girasole, anche i semi di zucca presentano importanti benefici, considerato il fatto che spesso vengono scelti come spuntino salutare. Tra le varie proprietà benefiche troviamo il triptofano, un aminoacido precursore della serotonina che aiuta a dormire bene. I semi di zucca proteggono il cuore, grazie al magnesio, e garantiscono al nostro corpo una sensazione di relax e benessere.

Grazie alle proteine digeribili, regola i livelli di zucchero nel sangue e contiene omega 3; la presenza di questi acidi grassi potrebbe aiutare contro l’ipertrofia prostatica benigna. I semi di zucca contengono inoltre zinco e ferro, pertanto sono in grado di proteggere la prostata, di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di aumentare l’energia. Inoltre, godono di proprietà antinfiammatorie naturali e contengono fitosteroli.

I semi di zucca sono solo alcuni dei semi benefici per la nostra salute, infatti esistono anche i semi di canapa, i semi di sesamo e i semi di chia in grado di dispensare benessere ed energia al nostro organismo. I semi di zucca hanno il compito di garantire benessere intestinale, grazie alle fibre vegetali, pertanto il nostro intestino riprenderà a funzionare regolarmente. Infine, questi piccoli prodotti hanno lo scopo di regolare il pH dell’organismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.