CONDIVIDI
Alimentazione: latte e formaggi fanno male?
Alimentazione: latte e formaggi fanno male?

Latte e formaggi sono spesso demonizzati perché accusati di fare male alla salute, eppure c’è chi ne esalta le proprietà sostenendo che siano alimenti indispensabili. Probabilmente non si arriverà mai ad una risposta definitiva perché per una ricerca che li scagiona ne arriva un’altra che mette di nuovo alla berlina latte e formaggi. Oggi vi parliamo di uno studio cinese singolare da cui è emerso che questi alimenti fanno dimagrire. I ricercatori dell’università di Qingdao hanno analizzato i dati di 30 diverse ricerche per valutare quale rapporto c’era tra il consumo di latte e derivati e l’obesità.

I risultati hanno sorpreso tutti perché pare che il latte possa risolvere il problema del sovrappeso. Gli studiosi hanno evidenziato che 200 grammi di latte al giorno riducono il rischio di obesità del 16%. Il principale responsabile di questo effetto dimagrante sarebbe il calcio che, assunto nella giusta quantità, stimola il metabolismo a bruciare grassi. Prima di correre in frigo per svuotare la bottiglia del latte e mangiare formaggi vi ricordiamo che, ricerche a parte, i nutrizionisti sono concordi nel fatto che l’unito modo per sconfiggere l’obesità è seguire una dieta completa ed equilibrata e fare attività fisica.

Latte e formaggi fanno bene o male alla salute? I risultati delle ricerche sono contrastanti. Come assumere calcio con i vegetali
Latte e formaggi fanno bene o male alla salute? I risultati delle ricerche sono contrastanti. Come assumere calcio con i vegetali

Come abbiamo specificato all’inizio del nostro articolo, vi sono anche delle ricerche che mettono in evidenza i rischi derivati dal consumo di latte e formaggi. Uno studio condotto in Svezia infatti ha provato che bere latte indebolisce le ossa. Alla ricerca dell’università di Uppsala hanno partecipato 61mila donne e 45mila uomini che sono stati seguiti per 20 anni. Gli scienziati hanno scoperto che non c’è alcuna riduzione di frattura alle ossa nelle persone che hanno sempre consumato latte, al contrario, la probabilità aumenta. Il professor Karl Michaelsson a capo del team di ricerca lo ha confermato dicendo che il lattosio aumenta lo stress ossidativo e l’infiammazione. Anche i nutrizionisti di Harvard hanno bandito latte e formaggi dalla loro guida Healthy Eating Plate, invitando ad un consumo moderato sino ad un massimo di 2 porzioni al giorno.

Arrivati a questo punto potreste essere molto confusi e come noi vi starete chiedendo: non dobbiamo più mangiare latte e formaggi? Come assumiamo il calcio e la vitamina D indispensabili per le ossa. La risposta l’abbiamo già data: variare la dieta è l’unico modo per non farci mancare niente. Diminuendo il consumo di latte e formaggi si possono scegliere delle alternative vegetali come i cavolfiori. Siccome il calcio fa dimagrire, meglio puntare su alimenti naturali come le verdure che ne sono ricchissime, in questo modo si può perdere peso in maniera salutare.