CONDIVIDI
Quali sono i piatti tipici della Svizzera

Spostandosi tra i cantoni della Svizzera cambia la cultura, perché questa nazione è influenzata dal nostro paese, dalla Francia e dalla Germania. Potete facilmente immaginare che la cucina Svizzera è complessa. Ci sono dei piatti nazionali accompagnati da specialità locali apprezzate su tutti il territorio.

Dove mangiare in Svizzera: Zurigo e Ginevra

Questa è una guida culinaria utile per chi si trova in Svizzera e vuole assaggiare i piatti tipici. Prima di scoprire quali sono, vi suggeriamo alcuni locali delle città più importanti della Svizzera dove si mangia bene e si spende poco.

Zurigo

Adler’s Swiss Chuchi, Rosengasse 10 – In questo locale molto accogliente la specialità della casa è la fonduta. Il personale gentilissimo aiuta gli ospiti nella scelta dei piatti da ordinare offrendo consigli su come consumarli al meglio. Molto affollato perché in centro storico, vi suggeriamo di prenotare un tavolo.

Raclette Factory, Rindermarkt 1: il menù tipico è a base di formaggi svizzeri serviti con abbinamenti diversi che potete scegliere. Il proprietario è di origini italiane, dettaglio fondamentale per chi ha problemi con la lingua tedesca. Se non lo trovate potete sempre usare il traduttore online, il locale ha Wi Fi libero e la password è scritta sul muro.

Confiserie Sprungli, Bahnhofstrasse 21: pasticceria rinomata con eleganti vetrine che è difficile non notare, è disposta su due livelli, per le consumazioni “mordi e fuggi” c’è il piano terra, al primo piano invece si trova una saletta comoda e accogliente.

Ginevra

Bistrot Du Boeuf Rouge, Dr-Alfred-Vincent 17: un locale tipicamente francese dove vengono serviti ottimi piatti a base di pesce e di carne con contorno di verdure e patate, e deliziose zuppe (da provare quella di cipolle). Ottimi anche i dessert.

Les Armures, Puits-Saint-Pierre 1: questo locale ha l’atmosfera di una vecchia osteria anche se l’ambiente è molto più raffinato. I tavoli sono quasi attaccati, quindi non è un posto adatto a cene romantiche, a fine pasto lasciatevi conquistare anche dai dolci;

Piatti tipici della cucina Svizzera

Raclette: può essere sia un formaggio che un piatto tipico che richiede una procedura particolare. Raclette deriva dal francese “racler” (raschiare). La forma di formaggio viene riscaldata a metà e poi raschiata. Il formaggio viene servito con cetrioli, cipolline sottaceto, senape e patate lesse, oppure con salsiccia e bacon.

Fonduta: la fondue Svizzera si prepara con l’Emmenthal e il Gruviera che vengono fusi e serviti nella caquelon, pentola di ceramica alla quale si attinge direttamente con pezzetti di pane infilzati nelle apposite forchettine.

Bratwurst: è una salsiccia tenerissima fatta con carne di vitello, di maiale oppure di manzo. Si cuoce alla griglia, si accompagna con la senape, e si mangia con le mani. A San Gallo invece viene cotta in brodo, oppure con la birra;

Rösti: frittelle di patate con formaggio, pancetta, cipolle ed erbe aromatiche che vengono cotte in padella con una noce di burro. Sono l’antipasto più servito nei ristoranti svizzeri anche se un tempo rappresentavano la colazione dei contadini;

Butterzopf: è una treccia di pane che si prepara impastando farina, burro, uovo, latte e lievito. Cambia sempre il suo aspetto perché gli intrecci sono due o più, ideale per la colazione della domenica, tagliata a fette e con una generosa spalmata di confettura ai mirtilli.

Cioccolato Svizzero, le marche più famose

Il cioccolato svizzero è una vera leccornia, tantissimi i produttori, ma ce ne sono alcuni che sono riusciti a varcare i confini e a farsi apprezzare anche nel nostro paese. Il primo marchio di cioccolato svizzero famoso è Lindt. La ricetta di questo cioccolato è stata messa a punto nel 1879 da Rodolphe Lindt che fece tantissimi esperimenti. Voleva rendere il cioccolato meno duro, una sera dimenticò di spegnere i macchinari. Al rientro in fabbrica la sorpresa: il cioccolato lavorato a lungo e senza interruzioni raggiungeva la giusta consistenza. Il segreto della scioglievolezza del cioccolato Lindt non è mai stato svelato. Un altro marchio da provare è Idilio perché viene preparato con le migliori fave di cacao selezionate da piccole cooperative di produttori e viene confezionato con grafiche alquanto insolite. Casa Nobile è una specialità di pasticceri italiani che nel corso del tempo hanno acquisito la giusta esperienza per creare un nuovo cioccolato. Infine c’è Frey, il miglior cioccolato prodotto in Svizzera a partire dal 1887, l’azienda si impesta per la sostenibilità ambientale della coltivazione del cacao che serve per la produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.