CONDIVIDI

Grazie all’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano è stato possibile dimostrare come una giusta alimentazione possa combattere il problema della depressione. Prima di tutto è fondamentale fare sempre colazione per affrontare al meglio la giornata e rendere l’umore migliore; il caffè è basilare per incrementare la concentrazione e contrastare la sonnolenza tipica di questa condizione, integrando anche selenio, ferro e zinco. Ben accetti anche i cereali integrali, poiché ci aiutano a regalare energia al nostro organismo, rendendo l’umore più stabile. Anche l’ANSA si è occupata di questi accorgimenti e di queste dichiarazioni, soprattutto in merito ad alcune indagini condotte nei confronti di persone tra i 18 e i 55 anni.

Nello studio, oltre al consumo di caffeina, è stata valutata anche l’assimilazione di tè, decisamente scarsa nella popolazione italiana. Almeno la metà delle persone intervistate ha confermato di non berlo, mentre il 15% non consuma caffè. La caffeina è molto importante per il nostro metabolismo, poiché lo stimola: in questo modo i nostri livelli di concentrazione diventano più elevati, non ci sentiamo stanchi o assonnati, ma carichi di energia. Spesso, una persona depressa si sente priva di forze e con poca voglia di vivere, per questo motivo suggeriamo caffè al mattino e non alla sera, in modo da non incorrere nell’insonnia. Anche i minerali e le vitamine sono molto importanti e bisognerebbe cercare di soddisfare i fabbisogni consigliati. Il ferro, ad esempio, porta il sangue al cervello; in mancanza di esso, infatti, si è più soggetti a manifestare la depressione. I carboidrati sono altri elementi importanti per favorire il buon umore, poiché incrementano i livelli di serotonina.