CONDIVIDI

Durante la stagione fredda è sempre più alto il rischio di incorrere in malattie collegate all’apparato respiratorio, con manifestazioni di tosse e catarro. Questa secrezione fastidiosa viene prodotta in quantità maggiori dai batteri e, per questo motivo, è molto importante conoscere tutti i rimedi naturali per risolvere il problema. Ovviamente, nel caso in cui il muco sia molto denso e impossibile da sciogliere, è fondamentale ricorrere a mucolitici specifici.

Il primo fra tutte le soluzioni naturali è il vapore, scelto da moltissimi anni. Prendete una ciotola con dell’acqua bollente, sciogliendo essenze particolari, oppure optate per l’aerosol: in questo modo potrete liberare le vie respiratorie e scogliere il catarro tanto opprimente. Il miele regala sollievo immediato, soprattutto se sciolto in tisane o latte prima di andare a dormire. Dal punto di vista erboristico, troviamo il timo, una pianta che presenta proprietà antibatteriche e disinfettanti: per questa ragione risulta molto efficace in caso di catarro e deve essere infusa in acqua bollente.

Il balsamo del Tolù è un’erbe tipica del Venezuela, la quale svolge un’importante funzione fitoterapica nei confronti di infezioni respiratorie e catarro; potrete trovarlo in erboristeria come tintura madre e dovrete assumerne circa 40 gocce al giorno. Lo zenzero è una spezia molto utilizzata in cucina, ma è un’arma vincente anche contro possibili problemi alle vie respiratorie. Bastano circa 80 grammi di prodotto in 500 ml d’acqua con foglie di alloro per alleviare i disturbi.

I semi di lino sono ricchi di omega 3 e molto efficaci nei confronti di infiammazioni, così come la salvia, ricca di benefici fitoterapici. Il papavero rosso è un altro elemento importante da non trascurare quando si tratta di catarro, poiché grazie al suo infuso è possibile ridurre la febbre e sciogliere il muco. Tuttavia, ricordiamo che il papavero può essere dannoso per il nostro organismo se assunto in quantità eccessive.