domenica , febbraio 25 2018
Home / Alimentazione / Cacao: tipologie, proprietà e controindicazioni

Cacao: tipologie, proprietà e controindicazioni

Prima di parlare del cacao in polvere, il quale deriva dalla granella privata solo in parte del burro di cacao, bisogna parlare della pasta di cacao. Alcune persone potrebbero accumunare questi due prodotti, ma esiste una differenza molto importante a riguardo. La pasta di cacao si ricava dai semi di cacao torrefatti e ridotti in pasta attraverso un procedimento di natura meccanica e, ovviamente, contiene interamente il burro di cacao.

Detto ciò, bisogna precisare che la pasta di cacao è molto più pregiata del cacao in polvere, ma nonostante questo la sola essenza di questo alimento è in grado di regalare importanti benefici nei riguardi della nostra salute. La pianta del cacao può raggiungere fino ai 10 metri di altezza e produce fiori bianchi-rosati che danno vita a dei piccoli frutti. Il cacao viene ricavato dai semi di questi frutti, tramite diversi processi di lavorazione.

Al suo interno, il cacao presenta lipidi, glucidi, proteine, sodio, calcio, magnesio, ferro, potassio e fosforo e regala interessanti proprietà benefiche all’organismo, considerato il fatto che contiene caffeina, tiramina, serotonina e feniletilamina. Stiamo parlando di un alimento molto energetico, pertanto consigliato a tutti coloro che praticano molta attività sportiva, o per chi si trova nell’età di sviluppo.

Il cacao contiene la teobromina, la quale aiuta a favorire la concentrazione e i riflessi pronti; la serotonina tutela il sistema nervoso in caso di depressione, non è infatti un caso che la tiramina, presente nel prodotto, venga impiegata per creare antidepressivi. Il cioccolato che garantisce migliori benefici è quello fondente, poiché presenta proprietà antiossidanti grazie al suo gusto amaro.

Esistono tre tipologie di cioccolato: quello fondente, che si ottiene aggiungendo alla pasta di cioccolato del burro di cacao; quello al latte, a cui si aggiunge latte e zucchero; quello bianco, composto quasi esclusivamente da burro di cacao, zucchero e latte. Vi sono alcune controindicazioni riguardo la sua assunzione, poiché i bambini al di sotto dei tre anni potrebbero manifestare allergie.

Inoltre, non è consigliato in soggetti nervosi e con ipertensione, poiché i sintomi potrebbero essere accentuati. Per via dei tannini, i quali manifestano proprietà astringenti, è meglio evitare il cacao a chi soffre di emorroidi e stitichezza.

About Pamela Tela

Seguo con molto interesse le categorie Salute e benessere fornendo informazioni utili agli utenti con le news del settore. Appassionata di letture scientifiche per la salute.

Leggi anche

Food trend 2018 i cibi che mangeremo quest’anno

Food trend 2018: i cibi che mangeremo quest’anno

L’anno che si è appena chiuso ha portato sulle tavole cibi innovativi che solo alcuni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 14 =