CONDIVIDI

Il mal di testa è un disturbo piuttosto frequente nelle persone, anche se ovviamente dipende da vari fattori ed è bene rivolgersi al proprio medico qualora dovesse risultare troppo insistente. Tuttavia, abbiamo pensato a una tisana fai da te per combattere questo problema, la quale prevede erbe e piante dalle numerose proprietà benefiche.

Che cosa occorre:

  • 25 grammi di Melissa;
  • 25 grammi di Menta;
  • 15 grammi di Lavanda;
  • 25 grammi di Luppolo;
  • 10 grammi di Arancio amaro

Per preparare la vostra tisana contro il mal di testa non dovrete fare altro che mettere la miscela dei vari ingredienti in infusione per almeno 5 o dieci minuti, consumandola tre volte nell’arco di una giornata.

La Melissa viene impiegata piuttosto spesso nella fitoterapia, considerato il fatto che manifesta proprietà carminative, spasmodiche, coleretiche, aromatiche, sedative, antivirali, antibatteriche e stomachiche. Una pianta perfetta contro l’insonnia, l’ansia, la cefalea, la dispepsia, il vomito, la flatulenza, l’aerofagia e perfino contro l’Herpes Simplex.

Anche la menta viene utilizzata in fitoterapia, poiché gode di proprietà antispasmodiche, carminative, analgesiche, antisettiche e coleretiche. Utile soprattutto nei confronti di mal di testa, dolori intestinali e nausea, ma anche per calmare prurito e infiammazioni. La lavanda presenta proprietà antibatteriche, digestive, eupeptiche, colagoghe, coleretiche, aromatizzanti, balsamiche, carminative e antispasmodiche. Il suo impiego più ricorrente verte nei confronti di cefalee, emicranie, meteorismo, dolori all’addome, problemi del sonno e neurastenia.

Il luppolo è una pianta perenne che proviene dalla famiglia delle Cannabaceae, con proprietà sedative, stomachiche e amaro-toniche; viene sfruttato soprattutto per combattere l’ipereccitabilità, l’insonnia, la dispepsia, la digestione troppo lenta e la tensione nervosa. L’arancio amaro è un albero che proviene dalla famiglia delle Rutaceae, il quale presenta proprietà carminative, decongestionanti, febbrifughe, amaro-toniche, digestive, stomachiche, antispasmodiche, sedative e anoressizzanti. Un pianta che viene impiegata contro coliti, flatulenza, mal di testa, problemi legati al sonno e dispepsia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × uno =