martedì , ottobre 17 2017
Home / Alimentazione / Porro, proprietà e benefici
Proprietà benefiche e nutrizionali del porro

Porro, proprietà e benefici

Il porro viene utilizzato molto in cucina, ma solo la parte bianca. In alcune ricette particolari si aggiungono anche le foglie verdi esterne. Buono ma soprattutto salutare, il porro ha tantissime proprietà benefiche.

Porro, tutte le proprietà e i valori nutrizionali

Ricco di acqua e ipocalorico, bastano queste due caratteristiche per rendere il porro un alimento ideale per le diete dimagranti. Analizzando meglio la sua composizione scopriamo che è ricco di vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Al suo interno troviamo anche minerali, tra cui ferro, magnesio (indicato per la salute del cuore), silice (ottima per la pelle e l’elasticità delle ossa), potassio, calcio e acido fosforico (fondamentale per il sistema nervoso).

Tra le proprietà più importanti del porro ci sono sicuramente quelle toniche, diuretiche e antisettiche e dovete fare attenzione a non esagerare con il consumo perché è un lassativo naturale. Il porro si impiega anche per curare alcune malattie come gotta e infezioni urinarie, dispepsie, anemie, artrite, emorroidi e piaghe. Questo alimento è utile per chi soffre di colesterolo e molti studi hanno accertato che rinforza il sistema immunitario e previene il cancro. Pare inoltre che il porro abbia delle discrete proprietà afrodisiache, Marziale, un poeta dell’antica Roma esaltava l’ortaggio nei suoi versi, affermando: «Se l’invidiosa età allenta il nodo nuziale, il tuo cibo sian porri e la tua festa lo scalogno».

Controindicazioni del porro

Il consumo di porri non ha controindicazioni ma chi è allergico al nichel dovrebbe prestare maggiore attenzione perché ne contiene una piccola quantità. Come tutte le verdure si può mangiare anche in gravidanza, seguendo tutte le prescrizioni igieniche per la pulizia e assumendolo solo cotto. Chi soffre di diabete può consumare tranquillamente il porro.

Ricette con i porri: risotto light allo zafferano

I medici nutrizionisti prediligono quest’ortaggio perché ipocalorico e noi abbiamo deciso di abbinarlo ad una spezia speciale per una ricetta light e gustosa. Il risotto con porri e zafferano è un primo piatto semplice e veloce. Per prepararlo avete bisogno di un porro, una bustina di zafferano, 150 gr di riso bianco, ½ bicchiere di vino bianco, un dato vegetale, e poi olio evo, parmigiano e sale fino. La prima cosa da fare è lavare il porro e affettarlo. Tenete da parte le foglie verdi. Soffriggete per qualche minuto il porro nella pentola e poi aggiungete il riso, sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Preparate il brodo con il dado e versatelo poco per volta sino alla completa cottura del riso. Poco prima di spegnere il fuoco, mantecate con il parmigiano e aggiungete lo zafferano. Aggiustate di sale. Le foglie verdi del porro invece si possono friggere per renderle più croccanti, e usarle per la decorazione del risotto.

About Flavia Montanaro

Classe 1985. Web editor. Appassionata di alimentazione sana e vivere green, con una passione per i superfood: il cibo del futuro!

Leggi anche

Dieta sana, gli errori da non fare a tavola

Molte persone sono convinte di seguire una dieta sana eppure secondo le ultime statistiche è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 3 =