sabato , dicembre 16 2017
Home / Alimentazione / La dieta che previene i disturbi circolatori: come prendersi cura del cuore?
La dieta che previene i disturbi circolatori: come prendersi cura del cuore?

La dieta che previene i disturbi circolatori: come prendersi cura del cuore?

I disturbi circolatori sono pericolosi per la salute del cuore e non solo, con la dieta giusta si possono prevenire

Secondo le ultime statistiche infarto e ictus sono tra le principali cause di morte al mondo, l’80% di questi decessi però potrebbe essere evitato. Prestando attenzione ai fattori di rischio modificabili si può vivere in salute e più a lungo. Ci sono alcuni cibi amici del sistema circolatorio e altri che peggiorano la predisposizione genetica a queste malattie.

Ictus: quali sono i campanelli d’allarme e i fattori di rischio?

L’ictus è causato dalla rottura o dall’occlusione di un vaso sanguigno più o meno importante che impedisce l’afflusso di sangue al cervello. Alimentazione e stile di vita scorretti portano ad una situazione cronica. I segnali da non sottovalutare sono la confusione improvvisa, la difficoltà a parlare a camminare e vedere, mal di testa fortissimo e intorpidimento di viso, braccia o gamba. I fattori di rischio intermedi che possono causare l’ictus sono ipertensione, diabete e colesterolo alto. L’ipertensione è conosciuta anche come il killer silenzioso perché è priva di sintomi tranne mal di testa e vertigini; il diabete (eccessiva presenza di glucosio nel sangue) indurisce i vasi sanguigni rendendo difficile la circolazione sanguigna, sulle pareti si depositano delle placche che ostruiscono i vasi più piccoli e aumentano il rischio di ictus e infarto; il colesterolo alto è uno dei principali responsabili dell’ictus, i valori devono essere monitorati costantemente.

Cosa mangiare per prevenire ictus e infarto?

È importante tenere sotto controllo il peso forma, non bisogna stravolgere il proprio stile di vita ma occorre portare in tavola gli alimenti che aiutano a prevenire l’ictus, l’infarto ed eventuali eventi ischemici. Ci sono delle regole fondamentali come mangiare 500 gr di frutta e verdura al giorno, privilegiando quelle di colore viola che sono ricche di antociani, sostanze che agiscono contro i radicali liberi. In cucina dovreste ridurre l’utilizzo del sale e usare le spezie per insaporire i cibi. Dovete limitare frittura e cibi grassi introducendo al loro posto i cereali integrali e ricchi di fibre. Almeno due volte alla settimana è consigliabile consumare il pesce fresco ricco di omega 3 che protegge le arterie. Per aiutarvi ecco una lista della spesa!

  • Alimenti consentiti: frutta di stagione, verdura (cruda e cotta), pesce fresco o surgelato, legumi, carne bianca, prosciutto crudo e bresaola, formaggi freschi, uova, latte e yogurt parzialmente scremati, cereali integrali, spezie, olio evo (max 5 cucchiaini al giorno);
  • Alimenti da consumare con moderazione: carne rossa, zucchero di canna, caffè, sale, formaggi stagionati, cioccolato fondente;
  • Alimenti vietati: superalcolici e alcolici, alimenti in scatola, dadi ed estratti di carne, alimenti sott’olio, cibi confezionati, cibi da fast food, salse, bibite e succhi di frutta, burro e margarina, insaccati, dolci confezionati.
La bella stagione arriva in fretta, preparati in anticipo con Barò cosmetics!
crema baro anticellulite

About Flavia Montanaro

Classe 1985. Web editor. Appassionata di alimentazione sana e vivere green, con una passione per i superfood: il cibo del futuro!

Leggi anche

Carne ben cotta per fare il pieno di proteine e migliorare la qualità di vita

Carne ben cotta per fare il pieno di proteine e migliorare la qualità di vita

Da sempre il mondo della medicina si divide circa l’assunzione di carne durante la settimana. …