CONDIVIDI
Frutta e verdura: quante porzioni mangiare al giorno per vivere più a lungo?

Frutta e verdura fanno bene alla salute ma una nuova ricerca ha stabilito che più ne mangiamo più aumentano le aspettative di vita. I risultati dello studio dell’Imperial college di Londra sono stati pubblicati sull’International Journal of Epidemiology e ha raccolto una quantità di dati incredibile: ben 95 studi analizzati per un totale di 2 milioni di persone seguite. Gli esperti sono arrivati alla conclusione che 10 porzioni di frutta e verdura al giorno (800 grammi circa) possono prevenire 7,8 milioni di morti premature del 15-31%. Chi mangia 800 grammi di frutta e verdura al giorno è meno esposto al rischio di malattie cardiovascolari e cancro rispettivamente per il 28% e 13%. Gli scienziati non si sono limitati a dare dei numeri ha hanno indicato quali cibi mangiare: per ridurre il rischio di cancro è preferibile consumare gli spinaci, i peperoni e le crucifere (broccolo e cavolfiore), contro le malattie cardiovascolari invece sono indicati agrumi, mele, pere, lattuga e cavolfiore.

Frutta e verdura ci proteggono perché la loro azione riduce la pressione e la quantità di colesterolo cattivo nel sangue. Gli antiossidanti di cui sono ricche frutta e verdura inoltre riparano i danni del Dna alla base dello sviluppo del cancro. Il numero di porzioni di frutta e verdura da consumare al giorno potrebbe far storcere il naso, ma non c’è nulla da spaventarsi. Sino a poco tempo fa le linee guida dell’Oms parlavano di 5 porzioni al dì, la nuova ricerca invece sostiene che devono essere aumentate. La verità è nel mezzo? Non in questo caso, le 10 porzioni (800 grammi di frutta e verdura) non sono molte di più in termini di quantità perché l’Oms non parla di grammi. Per esempio 1 porzione di frutta fresca corrisponde a 150 grammi secondo i LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana), 1 porzione di verdura invece è all’incirca di 200 grammi.

Come lavare frutta e verdura? Consigli utili in cucina

Frutta e verdura fanno bene alla salute ma possono essere pericolosi. Prima di consumarli devono essere accuratamente selezionati e ripuliti per ridurre al minimo la presenza di batteri e pesticidi. Prestate maggiore attenzione agli alimenti con la superficie ruvida come carote e patate, meglio spazzolare la superficie con uno spazzolino e togliere eventuali parti danneggiate con un coltello. Inoltre è preferibile usare bicarbonato, aceto di mele o sale per una pulizia ancora più profonda. Lasciate frutta e verdura a mollo per 15 minuti e poi sciacquate.