martedì , novembre 21 2017
Home / Alimentazione / Colesterolo, come abbassarlo? Riso rosso e nero, ottimi alleati
Colesterolo, come abbassarlo? Riso rosso e nero, ottimi alleati
Colesterolo, come abbassarlo? Riso rosso e nero, ottimi alleati

Colesterolo, come abbassarlo? Riso rosso e nero, ottimi alleati

Il colesterolo è uno dei principali nemici della nostra salute, ma oggi abbiamo deciso di darvi qualche consiglio utile per abbassarlo con gusto. Avete mai sentito parlare del riso rosso e del riso nero? Ormai sugli scaffali dei supermercati si trovano tantissime varietà di riso, ma queste due sono particolarmente indicate per abbassare il colesterolo. Inoltre grazie alle sostanze di cui sono ricchi contribuiscono a depurare l’organismo e a facilitare l’eliminazione delle tossine. È molto importante che il riso sia proveniente da agricolture biologiche, abbinato a verdure, carne o pesce, si possono ottenere dei pasti leggeri e sani. L’unico punto a sfavore di queste varietà è il tempo di cottura che può essere ridotto utilizzando la pentola a pressione. Impariamo a conoscerli meglio prima di farli diventare protagonisti della nostra dispenda.

Riso rosso e nero: ricchi di fibre e privi di glutine. Le varietà indicate per abbassare il colesterolo
Riso rosso e nero: ricchi di fibre e privi di glutine. Le varietà indicate per abbassare il colesterolo

Il riso nero è originario dell’America del Nord, i suoi chicchi sono lunghi e sottili. È preferibile consumarlo in caso di infiammazione al colon e allo stomaco. Se abbinato a legumi come lenticchie e piselli è un pasto completo. Il riso nero è conosciuto anche come “Venere”, in Cina lo consumavano solo gli Imperatori ed era molto pregiato. Contiene calcio, ferro, vitamina C e del gruppo B, inoltre è un concentrato di antociani, che conferiscono ai chicchi la colorazione scura. Consumandolo regolarmente oltre a prevenire l’accumulo di colesterolo (cattivo) si può contrastare anche la ritenzione idrica.

Il riso rosso invece è di tipo integrale, proviene dalla Thailandia e in Italia viene coltivato in Piemonte. Nei chicchi di riso rosso ci sono vitamine, proteine, sali minerali e oligoelementi. Il suo sapore è inconfondibile e ha la particolarità di rimanere molto croccante anche dopo la cottura. Si abbina alle verdure cotte oppure costituisce un contorno a parte, condito con un filo di olio evo. Il riso rosso integrale non deve essere confuso con il riso rosso Ermes che è un derivato e si ottiene combinando la varietà Venere con una dal granello allungato.

La bella stagione arriva in fretta, preparati in anticipo con Barò cosmetics!
crema baro anticellulite

About Flavia Montanaro

Classe 1985. Web editor. Appassionata di alimentazione sana e vivere green, con una passione per i superfood: il cibo del futuro!

Leggi anche

Carne ben cotta per fare il pieno di proteine e migliorare la qualità di vita

Carne ben cotta per fare il pieno di proteine e migliorare la qualità di vita

Da sempre il mondo della medicina si divide circa l’assunzione di carne durante la settimana. …