CONDIVIDI

Il mango è uno dei frutti tropicali più amati in Italia, originario dell’Asia e coltivato nei paesi tropicali. È un frutto dalla forma ovale allungata che può pesare fino a 1 kg, caratterizzato da una buccia di colore rosso, giallo oppure verde a seconda delle varianti disponibili, visto che ne esistono almeno 400 specie.

Dal punto di vista alimentare, il mango è composto dall’81% d’acqua, dallo 0,5% di proteine, dal 17% di carboidrati e dal 15% di fibre alimentari, zuccheri e minerali. Tra i più importanti vi sono il fosforo, il magnesio, il ferro, il calcio, il potassio, lo zinco, il sodio e il rame, con una buona dose di vitamine, tra cui quelle appartenenti al gruppo B, al gruppo A, al gruppo C, al gruppo E, al gruppo D, al gruppo J e al gruppo K.

Secondo alcune ricerche scientifiche è stato possibile dimostrare come il mango possa contrastare l’insorgenza di tumori, poiché contiene una particolare sostanza antiossidante denominata lupeol. Inoltre, dal punto di vista medico, il mango è in grado di offrire importanti benefici al nostro organismo. Grazie alla presenza di oligominerali, svolge una funzione diuretica e lassativa, perfetto per contrastare la ritenzione idrica e combattere la stitichezza.

Tosse e raffreddore possono essere curati facendo bollire la buccia del mango, bevendo poi la miscela tre volte al giorno per una settimana. Il mango può inoltre aiutarci a recuperare energia in caso di stress o dopo un periodo di malattia. Come abbiamo accennato in precedenza, il mango può aiutare a contrastare alcune forme di tumore, in particolar modo quello al colon e quello al seno. Un frutto decisamente valido per tutelare la nostra salute e che contiene circa 55 calorie per 100 grammi di prodotto.