CONDIVIDI

Occupiamoci di un frutto molto particolare e gustoso, un frutto che proviene dall’Australia ma che possiamo ritrovare anche qui Italia: il Microcitrus Australasica, conosciuto anche come Finger Lime. Stiamo parlando di un agrume ancestrale, spesso richiesto da importanti e affermati chef internazionali nelle loro cucine. Infatti, questo particolare ingrediente viene utilizzato per mettere in evidenza i piatti a base di pesce al posto del classico limone.

Parlando della morfologia della pianta, ci troviamo ad analizzare un piccolo arbusto dalle foglie piccole e sottili; i suoi frutti hanno una forma affusolata, dalla buccia verde in fase di maturazione e marroncina alla fine. La caratteristica che rende speciale e originale questo frutto è ciò che si cela dietro la buccia, ovvero una particolare polpa a base di chicchi che ricorda molto il caviale. I colori variano dal bianco al giallo o dal rosa all’arancione.

Il sapore è acidulo, ma molto più dolce rispetto a quello del limone, assaporabile utilizzando un cucchiaino. Questo agrume presenta importanti e preziose proprietà benefiche per il nostro organismo. Curiosi di sapere di che cosa si tratta? Prima di tutto, vanta proprietà antisettiche; in secondo luogo, agevola la digestione, rinfresca e stimola la diuresi. Al suo interno possiamo trovare buone quantità di potassio, vitamina C, acido folico e vitamina B6, molto importanti per la nostra salute.

È possibile coltivare questa piccola pianta anche nelle vostre case, poiché per nulla complicato. Dovrete solo trovare la pianta. La sua crescita è piuttosto lenta, pertanto dovrete attendere fino all’inverno per avere a portata di mano i frutti. Cercate di lasciare la pianta esposta al sole per qualche ora, visto che ama la luce; a dicembre, proteggetela dalle basse temperature e portatela in casa, lontano dai caloriferi. Inoltre, ricordate di bagnarla regolarmente e in abbondanza durante l’estate e la primavera, riducendo le dosi in autunno e in inverno.