CONDIVIDI

Una curiosa vicenda quella capitata pochi giorni fa vicino a Vicenza, poiché alcuni bambini hanno riscontrato numerosi problemi a causa di una cioccolata calda preparata dalla nonna. Ebbene sì, poiché pare che signora anziana abbia realizzato una bevanda calda e squisita scaduta da ben 25 anni. Vittime della vicenda tre bambini e due adulti, i quali si sono dovuti recare in ospedale per potersi curare a seguito di un’intossicazione alimentare.

La cioccolata solubile è la vera responsabile di questo avvenimento, che poteva trasformarsi in dramma. La nonnina conservava questo dolce da moltissimo tempo ed è lo stesso Giornale di Vicenza a dichiararne la data di scadenza. La gentile vecchina voleva fare un regalo ai suoi nipotini, ma non solo: ha preparato la bevanda per tutti, senza tenere conto della scadenza.

Per realizzare ha scaldato il latte, ha aggiunto il cacao e ha servito il tutto con dei biscotti. Anche lei stessa ne ha bevuta una tazza. Al termine della giornata, durante la sera, è stato un amichetto dei nipotini ad accusare vomito e diarrea: i genitori hanno ritenuto necessario l’intervento del pronto soccorso visti i sintomi riportati. Successivamente è toccato agli altri membri della famiglia, compresa la nonna. Una vicenda che, a causa della distrazione, vedrà la vecchietta al centro dell’attenzione, poiché dovrà rispondere di lesioni colpose. Giusto o sbagliato?