CONDIVIDI

Sono davvero numerose le persone che mangiano yogurt a colazione o per merenda, ma siamo davvero sicuri di ciò che mangiamo? Come ormai saprete, esistono tantissime varianti di yogurt in commercio: da quelli alla frutta a quelli al cioccolato, da quelli magri a quelli senza lattosio. Tuttavia, esistono importanti differenze, poiché in alcuni di essi vengono inserite delle “porcherie” non poco indifferenti. In sostanza, esistono due tipologie di yogurt, quello bianco e quello alla frutta: non importa se siano magri o interi, entrambi presentano delle caratteristiche diverse tra loro.

Quando siete al supermercato nel banco frigo dedicato a questi prodotti, prendete due confezioni diverse e confrontate gli ingredienti inseriti, prestando attenzione alla marca che deve essere identica. Analizzate quindi le particolarità dello yogurt bianco e di quello alla frutta: dovreste accorgervi che, nel secondo caso, non viene inserita solamente la frutta come elemento in più, ma anche numerose quantità di aromi, coloranti, additivi e molto altro ancora. Il dottor Berrino suggerisce di non dire addio a questo alimento, ma di preferire pezzi senza zucchero, evitando quelli alla frutta. Il medico sostiene che lo yogurt è uno dei migliori prodotti derivante dal latte, ma nel caso in cui il sapore non dovesse piacere è sempre meglio acquistarlo bianco e aggiungere la frutta da sé, poiché quelli già pronti sono solo delle porcherie.