CONDIVIDI

La pizza è il piatto per eccellenza italiano, amato in ogni angolo del mondo per le sue caratteristiche diverse a seconda dei gusti personali di ognuno. Pare che la Francia ci abbia superati dal punto di vista del consumo, con almeno 809 milioni di pizze sfornate nell’arco di un anno. Si tratta di almeno 323 tonnellate di pizza, in particolar modo margherita e quattro formaggi: almeno cinque chilogrammi per abitante. Di conseguenza, stiamo parlando di un consumo superiore rispetto a quello italiano, ma ancora inferiore rispetto a quello americano. Questi dati sono emersi a seguito di un’indagine condotta dall’Istituto Gira Conseil, pubblicato successivamente sul quotidiano parigino Le Parisien.

Loren Avedikian ha deciso di occuparsi di questo studio, sostenendo che in Francia la pizza è un prodotto alimentare di massa, che rappresenta le abitudini alimentari dei francesi. Ogni pasto raffigura un momento piacevole di condivisione e scegliere la pizza come alimento per pranzo e cena significa condividere con gli altri la nostra preziosa cultura. Sempre secondo le statistiche, la Francia sarebbe una delle più importanti e significative consumatrici di pizza al mondo. Ovviamente, come ogni paese che si rispetti, non vengono escluse e abbandonate le tradizioni culinarie tipiche del posto: la baguette con burro e prosciutto è da sempre uno dei prodotti mangiati con maggiore frequenza, con valori nettamente superiori a quelli di pizza e hamburger. Alcuni sostengono che tale decisione sia da attribuire al prezzo: una baguette costa infatti circa 2,74 euro, mentre una pizza 10,54 euro.